Loading...
serramenti in Acciaio – Acciaio inox – Ottone 2020-06-19T04:45:47+00:00

SERRAMENTI SECCOSISTEMI

Acciaio Zincato: tra le caratteristiche più importanti dell’acciaio zincato possiamo elencare il modulo elastico – 3 volte superiore – e la conduttività termica – 4 volte inferiore – rispetto alle leghe di alluminio. L’utilizzo dei serramenti in acciaio ha antiche origini fabbrili, ma si è sviluppato in modo significativo nella seconda metà del XIX secolo, grazie alla spinta propulsiva della rivoluzione industriale. È stato il movimento Bauhaus, negli anni ’20 e ’30 del XX secolo, a consacrare definitivamente l’acciaio come componente irrinunciabile dell’architettura; successivamente, nella seconda metà degli anni ’50, lo sviluppo della profilatura a freddo ha contribuito all’evoluzione dei profilati aperti e dei tubolari. L’acciaio utilizzato da Secco Sistemi per la produzione dei propri profilati è la lega FeP02, con copertura di zinco a caldo GZ200 (pari a 200 g/mq su entrambe le facce), per proteggere dall’ossidazione la superficie sia esterna che interna del profilo.
La successiva skinpassatura dello strato di zinco determina una finitura ideale per garantire la migliore aderenza della verniciatura, effettuata con polveri di poliestere cotte in forno a 180°C e disponibili in molteplici colori in versione lucida, semilucida e sablé.

Acciaio Inox:  l’acciaio inox è caratterizzato da una conduttività termica 10 volte inferiore all’alluminio e dall’altissima resistenza alla corrosione. La comparsa degli acciai inossidabili, che hanno la proprietà di proteggere la superficie del materiale dalla corrosione, risale agli inizi del XX secolo. Leghe a base di ferro, carbonio, nichel e molibdeno, gli acciai inossidabili non arrugginiscono se esposti all’atmosfera, sono estremamente durevoli, resistenti alla corrosione, presentano necessità minime di manutenzione e riciclabilità altissima, fino al 90%. Le caratteristiche fisicomeccaniche dell’acciaio inox rendono possibile inoltre produrre profili a sezione molto contenuta. Le leghe progettate nel corso degli ultimi decenni forniscono una gamma di prodotti dedicati all’applicazione in ambienti che presentino diverse caratteristiche di aggressività. Per la produzione dei propri profilati, Secco Sistemi utilizza, in particolare, due tipi di acciaio inox: l’AISI 304 – di uso più corrente, con finitura satinata e l’AISI 316L – adatto per gli ambienti marini, nella finitura scotch brite, lucida o brunita.

Ottone: la lega OT67 (rame 67%; zinco 33%) presenta elevata resistenza alla corrosione, forza e durezza, possibilità di riuso al 100%. La lega di rame e zinco – seppur già conosciuta sin dal I secolo – può essere datata, nella sua versione attuale, intorno alla fine del XVII secolo. Colore e lucentezza, durezza e resistenza alla corrosione fanno di questa lega metallica un elemento prezioso e originale per l’architettura del nuovo e dell’antico. Le superfici in ottone lucido o brunito possono esprimere lusso e ricercatezza, tradizione e memoria. A contatto con l’aria, l’ottone, pur mantenendo inalterate le sue proprietà fisiche, assume la ricchezza materica e i riflessi del bronzo antico. L’ossidazione naturale determina un’autoprotezione che rende idoneo il prodotto finito all’utilizzo anche in condizioni ambientali difficili come quelle marine. Secco Sistemi utilizza la lega OT67, in cui all’alta percentuale di rame (67%) è affidata la grande resistenza alla corrosione, mentre lo zinco (33%) ne migliora le proprietà meccaniche, quali la durezza e il carico di rottura. Un caso di eccellenza nella sostenibilità, l’ottone prevede il riuso al 100%.

Acciaio corten: la resistenza alla corrosione (cor-rosion) del corten è da 6 a 8 volte superiore rispetto agli acciai tradizionali ed è doppia la sua resistenza allo snervamento a trazione (ten-sile). Il corten appare alla metà degli anni ’30, con applicazioni legate prevalentemente a interventi di carpenteria pesante o alla realizzazione di sculture. Più recente l’uso in architettura, che ne valorizza le caratteristiche materiche e cromatiche e la resistenza strutturale. Innovazione tecnologica e capacità di interpretare gli orientamenti dell’architettura contemporanea hanno portato Secco Sistemi a introdurre per prima il corten nei serramenti: i profili eleganti e performanti delle 12 linee di prodotto, complete di accessori, sono realizzati anche in corten, con la finitura e l’effetto cromatico desiderati. Leghe speciali con rame, cromo e fosforo, gli acciai corten hanno la proprietà di autoproteggersi con una patina superficiale che impedisce l’estendersi della corrosione. Il naturale processo di ossidazione può essere accelerato mediante appositi bagni ossidanti: ne risulta un materiale dalla superficie ruvida porosa e dalle calde tonalità cromatiche, evocative dello scorrere del tempo.
Scarica la Brochure 2019
Scarica “Intra et Extra” 2019
Scarica Scheda Sistema OS2